"Lavoro è dignità" concluso il primo anno, consegnati gli attestati

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail <![CDATA[

Si sono concluse le attività del primo anno del progetto “Lavoro è dignità” con il quale sono stati attivati 23 tirocini formativi della durata di 6 mesi nel corso del 2019. Il progetto ha visto la partecipazione di 93 candidati, provenienti da 33 Parrocchie dell’intera Diocesi, di cui 66 candidati dalla città di Messina, 10 dalla zona Ionica, 8 dalla zona Tirrenica, 7 dal Progetto Policoro e 2 dalle Isole Eolie.

Dopo le selezioni effettuate nel mese di gennaio 2019, sono state individuate 23 persone in cerca di occupazione che hanno beneficiato di una borsa lavoro della durata di 6 mesi, con un compenso di 500,00€ per lo svolgimento di un tirocinio formativo presso aziende selezionate in precedenza.

Ogni tirocinante è stato affiancato da un “tutor sociale” indicato dalla Parrocchia di provenienza, con il compito di mantenere i rapporti con l’azienda ospitante, la Caritas e il tirocinante, favorire le comunicazioni e curare le relazioni al fine di assicurare un efficace processo di formazione e di crescita.

Venerdì 20 dicembre si è tenuto l’ultimo incontro del semestre delle borse lavoro 2019, con la riunione di tutti i tirocinanti ed i tutor sociali per uno scambio di valutazioni, alla presenza del Direttore della Caritas diocesana, padre Nino Basile, del coordinatore del progetto Enrico Pistorino, del tutor diocesano Francesco Polizzotti e della consulente tecnica Cristina Maletta.

l’intervento di padre Nino Basile

A margine della S. Messa celebrata presso la Cappella della Caritas Diocesana, nella stessa giornata, sono stati consegnati gli attestati di qualifica conseguita, ai tirocinanti che hanno concluso e completato il percorso formativo e gli attestati di partecipazione al progetto ai tutor sociali.

foto di gruppo con tirocinanti e tutor
]]>