Rinfrancate i vostri cuori (Gc 5,8)

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

<![CDATA["Il popolo di Dio ha bisogno di rinnovamento, per non diventare indifferente e per non chiudersi in se stesso", si legge nel messaggio di Papa Francesco per la Quaresima 2015, intitolato Rinfrancate i vostri cuori (Gc 5,8).
“Per superare l’indifferenza e le nostre pretese di onnipotenza, vorrei chiedere a tutti – scrive il Santo Padre – di vivere questo tempo di Quaresima come un percorso di formazione del cuore, come ebbe a dire Benedetto XVI (Lett. enc. Deus caritas est, 31). Avere un cuore misericordioso non significa avere un cuore debole. Chi vuole essere misericordioso ha bisogno di un cuore forte, saldo, chiuso al tentatore, ma aperto a Dio. Un cuore che si lasci compenetrare dallo Spirito e portare sulle strade dell’amore che conducono ai fratelli e alle sorelle. In fondo, un cuore povero, che conosce cioè le proprie povertà e si spende per l’altro. Per questo, cari fratelli e sorelle, desidero pregare con voi Cristo in questa Quaresima: Fac cor nostrum secundum cor tuum: Rendi il nostro cuore simile al tuo (Supplica dalle Litanie al Sacro Cuore di Gesù). Allora avremo un cuore forte e misericordioso, vigile e generoso, che non si lascia chiudere in se stesso e non cade nella vertigine della globalizzazione dell’indifferenza”]]>