“Rovinarsi è un gioco" Convegno Caritas 4 novembre 2016

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

<![CDATA[

Giorno 4  Novembre 2016 alle ore 9.00 presso  l’ auditorium Monsignor Fasola, in via S.Filippo Bianchi, la Caritas diocesana di Messina organizza un convegno sulle dipendenze,  dal titolo:

“Rovinarsi è un gioco- il gioco d’azzardo patologico, una nuova povertà, esperienze di impegno per fronteggiarlo”

A conclusione del progetto “ Game Over”,  la Caritas diocesana  ha  voluto  fare una sintesi  su quanto  svolto  nella triennalità del progetto.   Il convegno, infatti,   sarà il feedback  di un lavoro  triennale, che ha visto la città di Messina  tra i protagonisti di un piano di portata nazionale di valenza informativa ma sopratutto educativa e sociale in quanto teso alla prevenzione del gioco d’azzardo patologico (Gap) e gioco d’azzardo tecnologico (Gat). Nello specifico, il progetto  “Game over”, nasce da un’ analisi attenta e approfondita del territorio messinese  in cui il gioco d’azzardo è uno dei massimi responsabili delle nuove povertà. In Sicilia è Messina ad avere il primato, infelice, di città col più alto numero di giocatori,  i quali, spesso, sono inconsapevoli dei rischi. Il “giocare” è socialmente accettato aumenta quindi  il pericolo del binomio gioco-dipendenza.

Modera Enrico Pistorino, referente dell’Osservatorio diocesano delle Povertà e delle Risorse.

Interverranno al Convegno:

  • Il Caporedattore di “Avvenire”, Toni Mira;
  • La Dottoressa  Daniela Milano, Psicologa presso la Comunità terapeutica  “Lelat”;
  • Il Dottor Francesco Conti, Psicologo presso la Comunità terapeutica “Faro”;
  • Domenico Incorvaia, educatore presso la Comunità “Faro”.
  • Don Giuseppe Brancato, Direttore Caritas.

locandina-convegno-game-over-4-novembre]]>