Tirocinio universitario in Caritas, quando formazione ed impegno sociale si incontrano

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

<![CDATA[tirocini unime

Sono una studentessa del corso di laurea di scienze del servizio sociale, il quale prevede centocinquanta ore dedicate al tirocinio formativo per anno, sono iscritta al secondo anno ed ho scelto di svolgerlo presso la Caritas Diocesana di Messina.

La mia personale esperienza in merito al tirocinio formativo, si è rivelata profondamente proficua e coinvolgente.  Le attività promosse dall’ente sono state molteplici, fra cui le più svolte da noi tirocinanti, sono state le visite domiciliari ed il Centro d’Ascolto.

Quest’ultime difficilmente non avrebbero segnato la mia esperienza in Caritas, in quanto ricche di episodi emotivamente forti dovuti al confronto con persone in gravi difficoltà economiche e talvolta anche sociali.

La loro situazione di difficoltà inizialmente appariva immutabile, dopo qualche incontro sembrava esserlo meno, grazie agli aiuti erogati dalla Caritas e dai suoi operatori egregiamente formati per contrastare tali problematiche, attraverso l’ascolto empatico, il supporto morale e l’incoraggiamento alla fede.

I colloqui svolti durante le ore del Centro d’ascolto e le visite domiciliari sono stati diversi e le richieste degli utenti sono state molteplici. Dietro a domande di supporto economico traspariva un bisogno di aiuto diverso e più grande, come la riacquisizione di una dignità, il bisogno di vivere con serenità e la volontà di regalare un futuro diverso ai loro figli. Per una parte della popolazione questi bisogni non emergono in quanto ciò dovrebbe corrispondere alla normalità, invece per un’altra fascia della popolazione diventano di primaria importanza, mi riferisco a quella percentuale di persone  maggiormente a rischio, che più avverte il peso della povertà divenuta appendice della crisi economica.

Il mio ruolo in Caritas è stato di affiancamento e osservazione, avere avuto la possibilità di scrutare attentamente i disagi che incombono abitualmente nella vita delle persone, mi ha dato modo di apprendere concretamente la realtà alla quale andrò incontro alla fine del mio percorso di studi, una realtà che fino a poco prima di intraprendere il tirocinio formativo avevo solo immaginato e che ha contribuito ad accrescere la mia formazione.

Elisa

]]>