Al via nuovi Sportelli di Ascolto per il gioco d'azzardo patologico

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

<![CDATA[

È la più grande campagna di comunicazione sociale generalizzata che si ricordi a Messina per la prevenzione ed il contrasto del gioco d’azzardo patologico. La Caritas Diocesana di Messina Lipari S. Lucia del Mela ed il Gruppo messinese del movimento nazionale “Mettiamoci in gioco” hanno deciso di lanciare la sfida al gioco d’azzardo e provocare nella società civile un dibattito culturale che scuota le coscienze dei messinesi, lanciando al contempo l’apertura di nuovi Sportelli di Ascolto specifici per giocatori e per i loro familiari.
foto 2 gameover 24 ottobreTroppe famiglie, in questi anni di crisi economica, sono state colpite da questa piaga sociale che appunto colpisce proprio chi spera in una nuova vita, più agiata e senza problemi economici. Si confida nella fortuna del gioco per attaccarsi alla speranza di un cambiamento di vita, ma questo troppo spesso peggiora le cose.
La città è stata tappezzata, da nord a sud e specialmente nei quartieri popolari, con un messaggio tanto semplice quanto “sconvolgente” per chi è schiavo del GAP (gioco d’azzardo patologico): “Più giochi, più perdi. È matematico!”

La campagna pubblicizza inoltre i contatti telefonici a cui rivolgersi presso la Caritas Diocesana, la Comunità FARO e la Comunità LELAT dove sono attivi i nuovi Sportelli di Ascolto aperti il martedì dalle 9.00 alle 13.00 presso la LELAT tel. 331.75.73.795 (zona sud) e mercoledì sempre dalle 9.00 alle 13.00 presso la FARO 349.90.70.733 (zona nord).

Confidiamo inoltre nella responsabilità del mezzi di informazione e di comunicazione cittadina perché sia dato risalto a questo messaggio, perché chi si trova in questa situazione, giocatori o loro familiari trovino la forza per tentare di uscirne attraverso l’aiuto gratuito di professionisti qualificati. Contattando i recapiti presenti sul manifesto si verrà orientati presso i servizi sanitari pubblici o privati capaci di prendere in carico la persona affetta da GAP. Per ogni altre informazione si rimanda al sito istituzionale della Caritas: www.caritasdiocesanamessina.it

Il Direttore Caritas
don Giuseppe Brancato

Comunicato Stampa_campagna comunicazione sociale GAP Caritas_Lelat_Faro]]>