Rinviato al 2021 il tradizionale Convegno Caritas

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail <![CDATA[

“Avremo modo di fissare un “appuntamento nuovo”, che ci dia l’opportunità di manifestare la gioia di stare insieme (…) Un “incontro nuovo” per rileggere questo periodo con lo sguardo della fede e ri-orientarci al futuro con speranza”.

padre Nino Basile, direttore della Caritas diocesana

Nell’approssimarsi del 29 dicembre, data dedicata tradizionalmente al Convegno diocesano della Caritas, il Direttore della Caritas, padre Nino Basile, ha comunicato con una lettera rivolta a Parroci, operatori delle Caritas Parrocchiali, Responsabili delle Aggregazioni Laicali, Religiosi e Religiose l’impossibilità di realizzare l’edizione 2020 del Convegno, a motivo delle note restrizioni vigenti in questo particolare periodo.

“Abbiamo voluto evitare di trasformare anche l’annuale appuntamento in un evento on line – afferma padre Basile –anche perché riteniamo l’incontro personale in presenza elemento costitutivo del convegno stesso. Tuttavia siamo certi che, superati i disaggi del momento presente, avremo modo di fissare un “appuntamento nuovo”, che ci dia l’opportunità di manifestare la gioia di stare insieme e poter dire con il salmista «Grandi cose ha fatto il Signore per noi, ci ha colmati di gioia» (sal 125, 3). Un “incontro nuovo” per rileggere questo periodo con lo sguardo della fede e ri-orientarci al futuro con speranza”.

Il Direttore, a nome dell’intero Ufficio della Caritas Diocesana, nell’approssimarsi del Santo Natale ha inoltre inviato gli auguri a tutte le comunità parrocchiali, associazioni e movimenti in questo particolare momento di disorientamento ed incertezza che viviamo. “Mi è gradita l’occasione – conclude padre Nino Basile – per far giungere a voi, carissimi confratelli e operatori delle Caritas parrocchiali, volontari di ogni associazione e aggregazione laicale, e alle vostre rispettive comunità, gli auguri per un Santo Natale da vivere quale tempo favorevole per crescere nella carità e nella solidarietà. «Ci aiuti anche – questa difficoltà – a purificare un po’ il modo di vivere il Natale, di festeggiare, uscendo dal consumismo: che sia più religioso, più autentico, più vero» (papa Francesco)

Messina 17 dicembre 2020 Il Direttore, p. Nino Basile

]]>