La povertà a Messina: si prepara il convegno "Ritrovare la speranza"

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

<![CDATA[“Ritrovare la speranza. Protagonisti di resurrezione. Lavoro, Casa, Salute, Istruzione: quali strategie? Chiesa e Istituzioni a confronto” è il titolo del convegno aperto alla città e organizzato dalla Caritas Messina che avrà luogo lunedì 18 marzo a partire dalle ore 17:00, nell’Auditorium Monsignor Fasola di via San Filippo Bianchi.
Il convegno del 18 sarà aperto dagli indirizzi di saluto del commissario del Comune di Messina, dott. Luigi Croce, del prefetto di Messina, dott. Stefano Trotta, e dell’Arcivescovo di Messina, monsignor Calogero La Piana. La relazione introduttiva sarà tenuta dal Direttore Caritas padre Tripodo. Parteciperanno il presidente di Confindustria Messina, dott. Ivo Blandina, e il presidente dell’ARS, on. Giovanni Ardizzone.
E’ in corso la preparazione dell’iniziativa. Anzitutto sotto il profilo dei dati. Ieri si è infatti tenuto il focus group sulla povertà, promosso insieme con Padri Rogazionisti, Opera Don Orione, Comunità di Sant’Egidio, Cooperativa S. Maria della Strada e Cooperativa Gocce e che ha registrato la partecipazione di sindacati, associazioni, organizzazioni datoriali e di categoria, enti del terzo settore, parroci, volontari ed assistenti sociali.
“Il nuovo povero a Messina non può comprarsi la carne e mangia soprattutto pane e pasta, non riesce a pagare l’affitto ed in città vengono intimati 350 sfratti all’anno, quasi uno al giorno”, scrive la stampa a commento del focus group.
“Nell’ambito della nostra opera di promozione del valore della persona, riteniamo indispensabile – ha spiegato padre Tripodo – sensibilizzare la comunità messinese sui problemi, sempre più gravi ed urgenti, che riguardano diritti da noi giudicati fondamentali: il lavoro, la casa, la salute, l’istruzione”.]]>